General Motors punta tutto sulle auto elettriche, l'obiettivo è superare Tesla

Entro il 2030 GM prevede di raddoppiare i ricavi annuali e sorpassare la società di Palo Alto nella vendita di veicoli elettrici sul mercato statunitense


General Motors preme il piede sull'acceleratore sulla transizione, dopo che il Ceo Mary Barra ha indicato l'intenzione del gruppo di passare ai veicoli 100% elettrici, prevedendo il raddoppio delle entrate anche attraverso una diversificazione dal business tradizionale di vendita di auto e camion. Come affermato dallo stesso Barra durante l'incontro con gli investitori, il car maker con sede a Detroit stima un aumento del fatturato proveniente da “nuove attività e servizi”, ma ci sarà una “crescita moderata” dalle operazioni tradizionali. “Avremo un'enorme opportunità di crescere dal punto di vista dei veicoli elettrici, l'abbonamento e i servizi”, ha detto l'Ad. “I nostri primi investimenti su questo trend in crescita hanno trasformato GM da casa automobilistica a innovatrice verso un futuro completamente elettrico”, ha aggiunto.


Fatturato oltre 280 miliardi

Secondo il nuovo piano strategico, al 2030 i ricavi di GM potrebbero attestarsi oltre i 280 miliardi attraverso un aumento del margine Ebit dal 12% al 14% e maggiori investimenti in veicoli elettrici. In precedenza, GM ha già annunciato investimenti per 35 miliardi di dollari entro il 2025 in veicoli completamente elettrici e autonomi, con più di 30 nuove e-car che verranno lanciate a livello mondiale. Al momento, la produzione di veicoli completamente elettrici è limitata a solo due stabilimenti negli Stati Uniti, ma l'obiettivo è portare il numero a tre entro il 2023, con un secondo impianto che verrà dedicato all'assemblaggio di camion elettrici a batteria. Grazie al rapido aumento della produzione, oltre il 50% degli impianti GM sarà in grado di produrre auto elettriche prima del passaggio al “total electric”.


Obiettivo: superare Tesla

Il target per il gruppo storico è quello di diventare leader del settore elettrico nel mercato nordamericano superando Tesla, che oggi può contare su una capitalizzazione di circa 750 miliardi rispetto agli 80 del gruppo di Detroit. L'obiettivo è raggiungere la vendita di 1 milione di e-car, con entrate di veicoli elettrici che cresceranno dai circa $10 miliardi nel 2023 a $90 miliardi nell'arco del piano strategico, grazie al lancio di “diversi veicoli elettrici in segmenti ad alto volume”, si legge nella nota diffusa dal gruppo. Il nuovo percorso permetterà una generazione aggiuntiva di oltre 80 miliardi di nuove entrate, con la maggior parte della crescita che “accelererà nella seconda metà del decennio man mano che cresce la produzione”.


Storia di crescita

“GM sta scrivendo una storia di crescita secolare che sta cambiando la traiettoria della nostra attività", ha affermato Paul Jacobson, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario. “In poche parole, siamo a un punto di svolta in cui prevediamo che le entrate raddoppieranno entro il 2030, espandendo anche i nostri margini”. Per il Cfo, la società raggiungerà gli obiettivi “facendo crescere il nostro core business di progettazione, costruzione e vendita di veicoli ICE, elettrici e autonomi di livello mondiale, sviluppando software e servizi con margini elevati e inserendo nuovi business”.



Fonte: https://it.finance.yahoo.com/notizie/general-motors-punta-tutto-sulle-142832618.html?guccounter=1